Spreitzer ferma il Bolzano, brutta caduta dei Foxes a Lubiana

 
Domenica, 08 Gennaio 2017
Spreitzer ferma il Bolzano, brutta caduta dei Foxes a Lubiana Foto: Andrea Giovanazzi
 
 

Clamoroso all’Hala Tivoli. L’HCB Alto Adige Alperia cade in casa del fanalino di coda Olimpija Ljubljana per 1 a 0. Di Nik Pem il goal vittoria, ma il grande protagonista del match è il giovane goalie classe ’97 Tilen Spreitzer, autore del primo shutout stagionale per gli sloveni alla sua terza presenza in EBEL: per lui la bellezza di 45 parate. Il match si chiude infatti con 45 tiri a 13 per i biancorossi, con gli sloveni cinici a sbloccare il risultato nel periodo centrale e bravi poi a difendersi con le unghie e con i denti, conquistando una vittoria che mancava dal 27 novembre scorso.

La cronaca. Coach Tom Pokel tiene a riposo Daniel Glira per turnover, rientra a roster Michele Marchetti. Jake Smith prende il posto di Melichercik tra i pali. Bolzano in controllo nel gioco nel corso del primo tempo, ma i biancorossi non riescono a trovare la via della rete. Gli sloveni si rendono pericolosi in powerplay, testando i riflessi di Smith, dall’altra invece Spreitzer è bravo ad opporsi a due grandi occasioni sulla stecca di Glenn. Poco incisivo invece Gellert, liberato sotto porta da Bernard, così come poco produttivo risulta anche il powerplay dei Foxes. 0 a 0 dopo 20 minuti di gioco.

Sono ancora i biancorossi a comandare le operazioni nel periodo centrale. Oleksuk, liberato da un gran lavoro di Reid, fa il filo al palo dopo una bella giocata, poi ancora Spreitzer deve metterci più volte una pezza per evitare la rete del vantaggio degli ospiti. Colossale l’occasione sulla stecca di Glenn, che servito sotto porta da Root conclude fuori. Il Lubiana è più cinico e, dopo avere alzato la pressione in powerplay, al 33:37 centra il vantaggio: disco teso di Guimond nello slot e tocco vincente di Nik Pem per l’1 a 0. Il Bolzano subisce a livello mentale il goal degli sloveni e prima della seconda sirena si rende pericoloso una sola volta, con Egger, che a rimorchio spara fuori di un nulla.

Nel terzo drittel la musica non cambia. Il Bolzano fatica a impostare il gioco e, soprattutto, a creare grosse occasioni dalle parti di Spreitzer. Il Lubiana, dal canto suo, si limita a contrastare le offensive biancorosse e ad allontanare il disco. I biancorossi vanno davvero vicini al pareggio soltanto negli ultimi minuti, con una conclusione dalla media distanza di Everson salvata sulla linea da Spreitzer e da un mucchio di giocatori in maglia verde. Alla sirena finale i Foxes si devono arrendere all’1 a 0.

La truppa di Pokel tornerà sul ghiaccio del Palaonda mercoledì 11 gennaio, alle ore 19:45, contro lo Znojmo, per cercare la prima vittoria di questo 2017.

(L.T.)

HDD Olimpija Ljubljana – HCB Alto Adige Alperia 1 – 0 [0-0; 1-0; 0-0]

Reti: 33:37 Nik Pem (1-0)

 

Arbitri: Babic, Trilar / Nagy, Rakovic
Spettatori: 273

 
 
Vai alla lista