Il Graz sbanca il Palaonda – Bolzano battuto 4 a 2

Foto: © HCB/Vanna Antonello

La prima vittoria del pick round per l’HCB Alto Adige Alperia è ancora rinviata. I Graz99ers centrano il primo successo stagionale contro i Foxes, espugnando il Palaonda per 4 a 2. Letale il powerplay austriaco, a segno con le due reti decisive nel terzo drittel. Di Bernard e Blunden le marcature biancorosse. Il Bolzano resta così all’ultimo posto del pick round, ancora a secco di punti così come il Fehervar: la quarta piazza occupata dal Salisburgo, però, è lontana appena due lunghezze.

La cronaca. Coach Kai Suikkanen rinuncia al solo Schweitzer per turnover, lasciando in panchina Kuparinen e Frank e schierando Carozza nel ruolo di centro in linea con Insam e Deluca.

L’avvio di match è da dimenticare. Bastano 44 secondi ai 99ers per pescare la rete del vantaggio, con Grafenthin bravo a ribadire in rete il rebound concesso da Irving sul tiro di Hamilton. I biancorossi continuano a concedere tanto in difesa, ma provano a rispondere rendendosi pericolosi soprattutto con la linea Frigo-Bernard-Miceli: è proprio il capitano a chiamare per due volte in causa Rahm, che al 13:38 si deve arrendere però allo stesso Bernard, che spara in rete con il rovescio l’assist al bacio di Miceli. Gli animi si infiammano negli ultimi minuti del primo periodo, con Blunden e Moderer protagonisti di un fight vinto in scioltezza dal numero 6 biancorosso.

Il nervosismo si protrae anche nel periodo centrale, dove le provocazioni rubano spazio al bel gioco. Nonostante questo fioccano occasioni da una parte e dall’altra, con Crescenzi che non riesce a capitalizzare il servizio di Brace e Hamilton, dall’altra, che si fa ipnotizzare da Irving per ben due volte nell’uno contro zero. Le balaustre continuano a suonare, ma i Foxes intanto centrano un vantaggio tutto sommato meritato: gran lavoro di Nordlund, il disco resta davanti alla porta e Mike Blunden è il più lesto di tutti ad appoggiarlo in rete. La gioia del goal dura appena tre minuti: amnesia difensiva e Hamilton si ritrova per la terza volta tutto solo davanti a Irving e, questa volta, non sbaglia. 2 a 2 dopo 40 minuti.

Il Graz apre in powerplay la terza frazione e Matt Caito in tuffo infila il 3 a 2 al termine di una gran mischia davanti alla gabbia biancorossa. I Foxes faticano a reagire, ma minuto dopo minuto alzano il ritmo e, pur sprecando un powerplay, si rendono pericolosi con Petan, Crescenzi e Blunden. Il disco però non varca mai la linea e quando i 99ers si ritrovano nuovamente con l’uomo in più, a quattro minuti dal termine chiudono i giochi grazie al tocco sotto misura di King. I biancorossi accusano il colpo e concedono un’altra penalità, senza poi rendersi più pericolosi fino alla sirena finale.

Bernard e compagni torneranno sul ghiaccio domenica 17 febbraio, sempre al Palaonda, alle ore 18 contro il Fehervar AV19, con il Mila Family Day.

 

HCB Alto Adige Alperia – Graz99ers 2 – 4 [0-1; 2-1; 0-2]

Reti: 00:44 Dominik Grafenthin (0-1); 13:38 Anton Bernard (1-1); 34:17 Mike Blunden (2-1); 37:34 Curtis Hamilton (2-2); 40:55 Matt Caito PP1 (2-3); 55:45 Dwight King PP1 (2-4)

Arbitri: Kellner, Piragic / Basso, Hribar
Spettatori: 2.600

 

Classifica Pick Round dopo 2 giornate

1. Graz 99ers 12 punti
2. Vienna Capitals 9
3. EC KAC 8
4. EC Red Bull Salzburg 2
5. Fehervar AV19 0
6. HC Bolzano 0