La stagione del Bolzano si chiude a Klagenfurt – Il KAC vince e vola in semifinale

Foto: © HCB/Vanna Antonello

Si chiude alla Stadthalle di Klagenfurt la stagione dell’HCB Alto Adige Alperia. I biancorossi, che si presentavano in gara 5 già sotto per 3 a 1 nella serie, non riescono a dare continuità alla vittoria in gara 4 e, nonostante un vantaggio di 2 a 0 maturato fino alla metà del match, devono cedere il passo all’EC KAC. 5 a 3 il risultato finale in favore degli austriaci, che volano così in semifinale. La stagione dei Foxes, che cedono lo scettro di campioni, arriva quindi al capolinea.

La cronaca. Coach Clayton Beddoes ripropone lo stesso schieramento di gara 4, rinunciando quindi al solito quartetto di infortunati: Irving, Findlay, MacKenzie e Crescenzi.

Il Klagenfurt parte con il piede ben premuto sull’acceleratore, ma i Foxes possono sfruttare il primo powerplay del match e al 04:14 passano a condurre i giochi: conclusione dalla distanza di Campbell e deviazione vincente di Ivan Deluca. Biancorossi che poi sprecano una seconda superiorità numerica, ma si difendono molto bene quando si ritrovano con l’uomo in meno (Geiger in panca puniti). I padroni di casa provano a fare la partita, ma trovano pochi spiragli davanti a un attento Smith. Nel finale di frazione gli errori di Brace e Geiger aprono la strada a due conclusioni in uno contro zero di Kraus e Wahl, ma l’estremo difensore biancorosso abbassa la saracinesca. Bolzano avanti di uno dopo 20 minuti di gioco.

La seconda frazione si apre con una bella giocata di Petan, che serve Brace per una conclusione però troppo centrale per sorprendere Haugen. I Foxes però giocano bene e anche in inferiorità numerica sfiorano il raddoppio, con Insam che in contropiede colpisce in pieno il palo. Il 2 a 0 non si fa comunque attendere e arriva poco dopo, ad opera di Anton Bernard che con il rovescio beffa Haugen tra i gambali sull’assist di Miceli. La prima linea biancorossa continua a creare occasioni e sfiora il tris con Miceli, che servito da Frigo viene fermato da una parata sensazionale di Haugen. L’occasione è lo spartiacque del periodo centrale, perché il KAC si sveglia, cambia marcia e al 29:59 accorcia le distanze con il tiro dalla distanza di Fischer, che attraversa il traffico e batte Smith. Il goalie biancorosso deve fare gli straordinari per i minuti successivi, ma gli austriaci trovano la via di ribaltare tutto in appena 63 secondi, nell’ultimo minuto di gioco del secondo tempo: prima Comrie trova lo spiraglio giusto per pareggiare i conti con una rasoiata dalla blu, poi a 6 secondi dalla sirena Neal da due passi ribadisce in rete l’assist di Koch, portando in vantaggio i padroni di casa.

Nel terzo drittel il Bolzano fatica a rimettere il match sui binari giusti, deve anche difendersi in inferiorità numerica, ma al 48:05 ecco comunque il pareggio: disco di Petan per Mike Blunden, che si invola sulla destra e spara il puck all’incrocio dei pali. La gioia del goal dura appena 55 secondi, il tempo per Marcel Witting di risolvere una situazione caotica davanti alla porta di Smith e riportare quindi avanti i suoi. I Foxes non riescono più a reagire, il cronometro scorre inesorabile e l’unica occasione – seppur importante – è quella sulla stecca di Insam, che liberato da Catenacci non impatta bene il puck. I biancorossi non riescono nemmeno a lanciare l’assalto con il sesto uomo di movimento e, anzi, a 54 secondi dal termine Kozek mette la parola fine sul match e sulla serie con raccogliendo l’assist di Neal e trasformando da distanza ravvicinata.

 

EC KAC – HCB Alto Adige Alperia 5 – 3 [0-1; 3-1; 2-1] – Serie: 4 – 1

Reti: 04:14 Ivan Deluca PP1 (0-1); 25:47 Anton Bernard (0-2); 29:59 David Fischer (1-2); 38:51 Adam Comrie (2-2); 39:54 Matt Neal (3-2); 48:05 Mike Blunden (3-3); 49:00 Marcel Witting (4-3); 59:06 Andrew Kozek (5-3)

Arbitri: Baluska, Stolc / Kontschieder, Seewald
Spettatori: 4.203