Tutto pronto per i playoffs della Erste Bank Eishockey Liga – Per il Bolzano ai quarti lo scoglio KAC

Foto: © HCB/Vanna Antonello

Dopo una qualificazione travagliata e sudata fino all’ultima sirena, l’HCB Alto Adige Alperia è pronto per vivere il cosiddetto “best time of the year”. I playoffs rappresentano senza ombra di dubbio la quintessenza dell’hockey su ghiaccio, la resa dei conti definitiva per cui si lavora un’intera stagione. A seguite del “live pick” avvenuto domenica dopo l’ultima gara di Qualification Round, i biancorossi hanno saputo il nome dell’avversario per i quarti di finale: l’EC KAC.

Il Klagenfurt ha terminato sia la regular season che il Pick Round al quarto posto in classifica, uscendo con largo anticipo dalla lotta per la “top 3”. Nel girone intermedio i carinziani, dopo un avvio difficile con un solo punto nelle prime quattro partite, sono riusciti a riprendersi ottenendo quattro vittorie nelle ultime sei uscite. Uno scontro tra “Rekordmeister” italiani e austriaci che rappresenta un inedito nella storia dei playoffs della EBEL.

I precedenti stagionali
Il KAC è l’unica squadra del campionato che ancora i Foxes non sono riusciti a battere. Nei quattro precedenti stagionali andati in scena durante la regular season, infatti, gli austriaci hanno sempre avuto la meglio: il 22 settembre alla Stadthalle finì 2 a 0, il 27 ottobre al Palaonda 4-5, il 26 novembre in Carinzia 3 a 0 e infine l’1 dicembre nel capoluogo altoatesino (prima partita in panchina per coach Kai Suikkanen) terminò 0-2. In totale sono 12 i goal segnati dal KAC, soltanto quattro (e tutti in una sola partita) quelli messi a segno dal Bolzano. Dall’ultimo scontro tra le due compagini, però, sono passati oltre tre mesi e le carte in tavola ad oggi sono sicuramente cambiate: merito anche di una trasformazione messa in atto dall’allenatore finlandese che ha permesso ai Foxes di scalare la classifica dall’ultimo posto fino ai playoffs.

I top scorers
Nella speciale sfida tra i collezionisti di punti vince il Bolzano: Mike Halmo ha totalizzato 48 punti in 54 partite, frutto di 19 goal e 29 assist (14esimo in EBEL), mentre a ruota emerge Alex Petan, che ha invece raccolto 47 punti (16+31, 15esimo in EBEL). Il goleador biancorosso è Chris DeSousa, andato a segno ben 20 volte in stagione (con 17 assist). Il KAC insegue con un trio tutto austriaco: Thomas Koch, Johannes Bischofberger e Manuel Ganahl si sono fermati tutti a quota 36 punti. E’ Bischofberger ad aver trovare più volte la via della rete, con 16 goal all’attivo.

Gli special teams
Dopo un powerplay attestatosi sempre tra i migliori della EBEL in regular season, l’HCB ha faticato con l’uomo in più nel corso del Qualification Round: lo special team biancorosso resta comunque il quinto migliore della lega, con una percentuale realizzativa 21,9% (47 goal segnati su 215 situazioni di superiorità numerica). Gli austriaci si trovano invece all’ottavo posto della speciale classifica, con il 16,6% (36 goal segnati su 217 powerplay a disposizione).
Il vero punto di forza del Bolzano è però il penalty killing, il migliore della EBEL grazie a una percentuale d’efficienza dell’84,2%, che era arrivata a sfiorare l’86% fino a poche partite fa. I Foxes, infatti, sono riusciti nell’impresa di non subire reti con l’uomo in meno dal 3 gennaio, partita contro il Salisburgo, fino al match contro il VSV del 23 febbraio. Il Klagenfurt è invece quinto nella lega, con l’81,5%.

Simili i dati per quanto riguarda i minuti di penalità accumulati: 522 dal Bolzano, 552 dal KAC. Quella tra altoatesini e carinziani sarà anche una sfida tra i pali che metterà di fronte Pekka Tuokkola e Tomas Duba. I due giocheranno un quarto di finale da “grandi ex”: il finlandese ha infatti giocato due stagioni in Carinzia, dal 2014 al 2016, mentre il ceco ha disputato 17 partite con i Foxes nell’ultimo anno di Serie A, stagione 2012/13.

“Siamo stati sull’orlo di finire la stagione in anticipo tante, troppe volte – spiega l’attaccante dei Foxes Alex Petan – ma abbiamo imparato molto da questo: in più occasioni abbiamo dimostrato quanto possiamo fare bene se giochiamo uniti, di squadra e dando tutto sul ghiaccio: per noi è una grande opportunità per dimostrare quanto valiamo. In casa possiamo dare tantissimo anche grazie ai nostri fantastici tifosi, che ci hanno sostenuto tutta la stagione”.

“Ci siamo allenati bene questa settimana e siamo pronti – così il difensore biancorosso Daniel Glira – il Klagenfurt è sicuramente una delle migliori squadre del campionato, ma non li incontriamo da molto: dovremo dare il 100% per avere chance di batterli, credo sarà una bella serie”.

La serie “best of seven” prenderà il via il 9 marzo 2018, alle ore 19:15, con gara 1 in programma alla Stadthalle (diretta su Video33). Gara 2 al Palaonda l’11 marzo (ore 17:20), gara 3 ancora in Carinzia martedì 13 marzo (ore 19:15, live su Video33) e gara 4 venerdì prossimo a Bolzano (ore 19:45).

Tutte le info su prezzi e prevendite sono disponibili a questo link: https://www.hcb.net/it/prezzi-e-info-quarti-di-finale-hcb-sudtirol-alperia-vs-ec-kac/

(L.T.)

Quarti di finale Playoffs 2017/18
EC KAC vs HCB Alto Adige Alperia
Gara 1, Stadthalle Klagenfurt, venerdì 9 marzo, h.19:15 (live on Video33)
Gara 2, Palaonda Bolzano, domenica 11 marzo, h.17:20
Gara 3, Stadthalle Klagenfurt, martedì 13 marzo, h.19:15 (live on Video33)
Gara 4, Palaonda Bolzano, venerdì 16 marzo, h.19:45

se necessarie
Gara 5, Stadthalle Klagenfurt, domenica 18 marzo
Gara 6, Palaonda Bolzano, martedì 20 marzo
Gara 7, Stadthalle Klagenfurt, venerdì 23 marzo

 

Gli altri quarti di finale
Vienna Capitals – HC TWK Innsbruck
EC Red Bull Salzburg – Dornbirn Bulldogs
Black Wings Linz – Medvescak Zagabria