L’HCB cade anche a Linz, i Black Wings la spuntano per 4 a 1

Foto: © EHC Liwest Black Wings Linz/Eisenbauer

HCB Alto Adige Alperia ancora a secco di vittorie in questo avvio di EBEL 2017/18. Dopo la sconfitta di venerdì a Innsbruck, arriva un altro K.O. alla KeineSorgen EisArena di Linz. I Black Wings la spuntano per 4 a 1, prendendo il largo nel terzo drittel dopo due frazioni piuttosto equilibrate. Dopo la rete in apertura di Lebler, era stato Halmo a pareggiare i conti per i Foxes: subito dopo però il goal di Piché, seguito da DaSilva e Kirchschläger. Il Bolzano avrà adesso a disposizione qualche giorno per riordinare le idee e presentarsi al meglio all’esordio casalingo contro i Dornbirn Bulldogs, previsto per venerdì 15 settembre alle 19:45 al Palaonda. I biglietti saranno acquistabili online o in prevendita presso le filiali della Cassa di Risparmio.

La cronaca del match. Bolzano che può subito giostrare in superiorità numerica in avvio di partita, senza però riuscire a creare pericoli dalle parti di Ouzas. Dall’altra invece il Linz mette a ferro e fuoco la gabbia di Melichercik proprio in situazione di powerplay e il penalty killing biancorosso deve fare gli straordinari per respingere la minaccia. La prima vera occasione del match capita sulla stecca di Fabio Hofer, che in breakaway viene fermato da una parata mostruosa di Melichercik. L’1 a 0 è comunque cosa fatta al 07:45: puck in avanti per Lebler, che da posizione defilata riesce a trovare l’angolo giusto. Bolzano che prova a reagire, ma senza continuità in quanto costretto a giocare spesso in inferiorità numerica. I Black Wings non ne approfittano, Angelidis va vicino al pareggio con una fiondata da centrocampo dopo un errore di Ouzas, e il primo tempo si chiude con i padroni di casa avanti con il minimo scarto.

I Foxes rientrano sul ghiaccio con tutto un altro piglio per la seconda frazione. Coach Curcio prova a ridisegnare le linee, il Linz viene messo alle strette e al 34:39 arriva la rete del meritato pareggio: Smith serve Halmo sulla sinistra e l’attaccante canadese infila un siluro all’incrocio dei pali. La gioia del goal dura davvero poco, appena due minuti: è Piché è riportare in avanti i Black Wings, con un tiro improvviso che attraversa il traffico e si spegne in rete. Padroni di casa avanti per 2 a 1 alla seconda sirena.

Dopo appena 14 secondi di gioco nel terzo drittel Stefano Marchetti viene spedito in panca puniti per uno sgambetto: il Linz non colpisce in powerplay, ma subito dopo Dan DaSilva riceve il puck nello slot da Piché e spolvera l’incrocio dei pali. I biancorossi subiscono il 3 a 1, ma cercano comunque di accorciare le distanze: nel corso di un powerplay Ouzas deve compiere almeno un paio di miracoli, poco dopo è ancora il portiere di casa a dire di no a Frigo con un grande intervento in spaccata. Ad archiviare la pratica sul 4 a 1, a poco più di cinque minuti dalla sirena finale, è Kirchschläger che indovina l’angolo giusto con una fiondata rasoghiaccio.

(L.T.)

Black Wings Linz – HCB Alto Adige Alperia 4 – 1 [1-0; 1-1; 2-0]

Reti: 07:45 Brian Lebler (1-0); 34:39 Mike Halmo (1-1); 36:47 Sebastien Piché (2-1); 42:15 Dan DaSilva (3-1); 54:51 Erik Kirchschläger (4-1)