Polonia amara per il Bolzano – Il Tychy la spunta per 5 a 3

Foto: Press Focus/Łukasz Sobala

Serata no per l’HCB Alto Adige Alperia nella quinta giornata di Champions Hockey League. A Tychy, in Polonia, i Foxes vengono piegati per 5 a 3 dai padroni di casa, bravi a sfruttare i troppi regali concessi dai biancorossi e a conquistare quindi la loro prima storica vittoria in CHL. Un Bolzano che va per tre volte in svantaggio, riuscendo sempre a rimontare, ma venendo poi definitivamente messo K.O. nel terzo drittel. Il match di martedì 16 ottobre al Palaonda, sempre contro i polacchi (ingaggio iniziale alle 19:45), diventa così fondamentale: per non dover guardare al risultato tra Skelleftea e Helsinki, alla truppa di coach Kai Suikkanen servono tre punti per staccare il ticket per i playoffs di CHL.

La cronaca. Coach Kai Suikkanen rinuncia agli infortunati Catenacci e Frigo, mentre fa il suo ritorno sul ghiaccio Alex Petan, che nel corso del primo tempo uscirà però per infortunio.

Ritmi blandi nei primi 5 minuti, poi il match si accende quando i Foxes possono giostrare per la prima volta in powerplay: un errore in neutra di Miceli apre al contropiede polacco, che si chiude con il goal del vantaggio firmato da Andrei Mikhnov. Il Bolzano reagisce con un tiro al volo di Blunden e la bomba di Marco Insam, ma Murray risponde presente. Al 14:22 arriva la rete del pareggio: gran lavoro in forechecking di capitan Anton Bernard, che soffia il puck dalla stecca di un difensore davanti alla porta avversaria e lo piazza all’incrocio dei pali. Con Petan costretto a rientrare negli spogliatoi per un infortunio, Frank sale in prima linea e serve subito un assist al bacio per Blunden, la cui botta di prima intenzione è fermata dal gambale di Murray. Al 17:45 il Tychy ritrova il vantaggio: Michael Cichy viene dimenticato dalla retroguardia biancorossa e si inventa un goal da antologia, concludendo con il puck tra le gambe e beffando Irving. Passano appena 18 secondi e il Bolzano reagisce pescando il 2 a 2, con Marco Insam che lascia partire una conclusione che si infila dritta all’incrocio dei pali. Ancora Tychy pericoloso poco dopo, con Irving a salvare, infine è Campbell a fil di sirena a sfiorare il vantaggio in powerplay. 2 a 2 e difese rivedibili dopo i primi 20 minuti di gioco.

Il periodo centrale parte male per i Foxes, che dopo due minuti si trovano nuovamente ad inseguire: errore di Irving dietro alla porta, Szczechura serve al centro Gleb Klimenko che non ha problemi a insaccare il 3 a 2. Il Bolzano reagisce con 4 minuti di powerplay: Insam ci prova più e più volte, ma viene sempre fermato da Murray e la superiorità numerica svanisce. I Foxes mantengono comunque alta la pressione, senza trovare il modo di pareggiare i conti. Il Tychy va vicino al poker su un’altra uscita avventurosa di Irving, ma questa volta Bernard salva in tuffo. Nei minuti finali prima Frank fallisce clamorosamente il 3 a 3 non approfittando di un errore di Murray e concludendo sul corpo del portiere con gran parte dello specchio sguarnito, poi con il Tychy in powerplay arriva il goal del pareggio: la rete in inferiorità numerica è opera di Andrew Crescenzi, che si invola sulla destra e lascia partire un gran polsino nell’angolo basso. 3 a 3 alla seconda sirena.

Tychy pericoloso in avvio di terzo drittel, con Cichy che viene fermato da una grande parata di Irving dopo un rebound sul tiro di Kotlorz. Bolzano troppo falloso, che concede tre powerplay consecutivi ai polacchi: nella terza superiorità numerica, dopo due ottimi penalty killing biancorossi, prima Murray rischia l’autogol salvando sulla linea sul guizzo di Frank, poi al 53:43 Michael Cichy spara all’incrocio dei pali l’assist di Komorski. Il Bolzano prova a pareggiare i conti nei minuti finali, ci provano sia Geiger che Nordlund, ma l’assalto con il sesto uomo di movimento si chiude con l’empty-net-goal di Bartłomiej Jeziorski, che fissa il tabellino sul definitivo 5 a 3.

Prima dell’ultima gara del girone di Champions, adesso testa al campionato: venerdì alle 18:30 Bernard e compagni saranno di scena a Znojmo, domenica alle 18:00 invece il ritorno al Palaonda contro i Dornbirn Bulldogs.

 

GKS Tychy – HCB Alto Adige Alperia 5 – 3 [2-2; 1-1; 2-0]

Reti: 06:16 Andrei Mikhnov SH1 (1-0); 14:22 Anton Bernard (1-1); 17:45 Michael Cichy (2-1); 18:03 Marco Insam (2-2); 21:54 Gleb Klimenko (3-2); 38:21 Andrew Crescenzi SH1 (3-3); 53:43 Michael Cichy PP1 (4-3); 59:29 Bartłomiej Jeziorski EN (5-3)

Arbitri: Smetana, Baca / Moszczynski, Zien
Spettatori: 2.158

 

Classifica girone C (dopo 5 giornate)

1. Skelleftea AIK                      13 punti
2. HC Bolzano                           7
3. Helsinki IFK                         7
4. GKS Tychy                            3