Weekend di grande hockey al Palaonda, in arrivo Zagabria e Vienna

Foto: © HCB/Vanna Antonello

Con sei partite ancora da giocare nella regular season, l’HCB Alto Adige Alperia si prepara ad affrontare altre due “finali”. Dopo tre vittorie consecutive, tra cui l’ultima convincente 5 a 1 in casa del Villach, i biancorossi vivranno un weekend di grande hockey tra le mura di casa: venerdì 12 gennaio, alle ore 19:45, arriverà il Medvescak Zagabria, mentre domenica 14 gennaio, alle ore 17:30, Egger e compagni ospiteranno la capolista Vienna Capitals.

La situazione in classifica è piuttosto caotica. Lo Zagabria al momento occupa il tanto agognato sesto posto, a quota 55 punti e con una partita da recuperare (contro il Vienna), mentre dietro è battaglia vera: al settimo e ottavo posto Dornbirn e Fehervar a quota 50, poi il Graz a 49 e il Bolzano a 48. Più staccate Villach (44) e Znojmo (43). Tutto può davvero ancora succedere, ma per continuare a sperare nella Top Six i Foxes devono iniziare con una vittoria nello scontro diretto più importante, quello contro i croati. Dopo il cambio dell’allenatore a fine dicembre il Medvescak Zagabria ha decisamente invertito la marcia: cinque vittorie nelle ultime sei partite, l’ultima per 5 a 4 contro il Salisburgo. Inoltre la truppa di coach Doug Bradley può contare su quello che, dopo 37 partite, è il top scorer della EBEL: Tyler Morley ha raccolto fin qua la bellezza di 54 punti, frutto di 21 goal e 33 assist. Il Bolzano, dal canto suo, risponde con le proprie bocche da fuoco, che sembrano rinate nell’ultimo periodo: su tutti Mike Halmo, a segno per tre volte nelle ultime due partite, così come Chris DeSousa, ma attenzione anche a un rinato Petan e agli italiani che sono tornati a sfornare ottime prestazioni, ritrovando anche la confidenza con il goal. Nei tre precedenti stagionali, i Foxes hanno avuto la meglio due volte, per 4 a 1 al Palaonda e per 2 a 1 a Zagabria. I croati invece si sono aggiudicati la prima sfida casalinga per 7 a 3.

Domenica arriverà nell’impianto di via Galvani la capolista e dominatrice incontrastata di questa EBEL. I Capitals hanno già conquistato matematicamente e con largo anticipo il posto ai playoffs e guidano la classifica con 82 punti, 13 in più del Linz, secondo. Numeri da capogiro per una squadra che in EBEL può vantare il miglior powerplay (25,9%), il miglior penalty killing (85,1%), la miglior difesa (solo 79 reti subite) e la miglior differenza reti (+45). Eppure le due sfide stagionali tra Bolzano e Vienna sono sempre state equilibrate: al Palaonda gli austriaci ebbero la meglio per 3 a 1, segnando tre reti in powerplay nel secondo tempo, mentre alla Albert Schultz Eishalle terminò 3 a 2, sempre in favore dei Capitals, con i biancorossi però a un passo dall’impresa e fermati soltanto dalla sfortuna nel finale. Sfida da ex per il goalie dei Foxes, Pekka Tuokkola, in forza al Vienna in avvio di stagione e in pista proprio nell’ultimo precedente stagionale con la maglia capitolina.

Per questo doppio scontro coach Kai Suikkanen dovrà rinunciare sicuramente agli infortunati Markus Gander e Mat Clark, in fase di valutazione le condizioni di Michele Marchetti, out per un problema muscolare, difficile (ma non impossibile) invece il rientro di Austin Smith.

(L.T.)

Venerdì 12 gennaio 2018, h.19:45 (Palaonda, Bolzano)
HCB Alto Adige Alperia vs Medvescak Zagabria

Domenica 14 gennaio 2018, h.17:30 (Palaonda, Bolzano)
HCB Alto Adige Alperia vs Vienna Capitals