Bolzano al tappeto ai rigori, da Villach i Foxes strappano un punto

Foto: © HCB/Vanna Antonello

Rigori indigesti all’HCB Alto Adige Alperia, che così come a Graz perde agli shootouts in casa del Villach. Serata in chiaroscuro per i Foxes, che gettano al vento due goal di vantaggio e si fanno recuperare dai padroni di casa: nel terzo drittel il VSV passa anche in vantaggio e Petan riesce a pareggiare in extremis e regalare almeno un punto alla compagine di coach Pat Curcio.

La cronaca. Il Bolzano mette subito alla prova il suo penalty killing, con Clark che deve accomodarsi in panca puniti dopo appena 13 secondi. I Foxes resistono bene con l’uomo in meno e poco dopo possono usufruire a loro volta di un powerplay, immediatamente vincente: puck di Petan per Halmo, che sotto misura non sbaglia. Il Villach prova ad aumentare il ritmo alla ricerca del pareggio, ma gli ospiti tengono bene il ritmo e si fanno vedere con continuità dalle parti di Kickert. Un errore in fase difensiva di Carlisle apre però al pareggio del VSV al 15:58: prima Smith compie il miracolo su Sarauer, ma nulla può sul tiro all’incrocio dei pali di Leiler. Nel finale di frazione lo stesso Leiler viene spedito in panca puniti per 4 minuti per una stecca alta ai danni di Gander, ma nel minuto di superiorità prima della sirena i Foxes non pungono e, anzi, rischiano tantissimo sul contropiede di Petrik su cui in qualche modo Smith ci mette una pezza. 1 a 1 dopo 20 minuti.

Biancorossi ancora in powerplay in apertura di secondo tempo ed ecco il goal del nuovo vantaggio: bella discesa di Egger dietro alla porta, disco al centro per Monardo e puck in fondo al sacco. Austin Smith poco dopo si divora il goal del 3 a 1, ma si fa perdonare qualche minuto più tardi, quando ancora in powerplay il top scorer biancorosso si accentra e batte per la terza volta Kickert. Un fallo in attacco di Monardo mette fine al powerplay degli ospiti e con l’uomo in più dall’altra parte il VSV accorcia le distanze, con uno slapshot al volo di Flick che Smith non riesce a trattenere. Il Bolzano non si perde d’animo e continua a spingere, sfiorando il goal prima con Halmo, lanciato a rete e ipnotizzato da Kickert, poi con DeSousa. I padroni di casa però sono cinici e al 33:55 centrano il pareggio: Leiler può provarci due volte nello slot, Smith si oppone con il gambale al primo tiro, ma nulla può sul secondo. Poi un bel dialogo tra Smith e Frigo mette ancora i brividi alla Stadthall, ma alla seconda sirena è ancora perfetta parità: 3 a 3.

Il terzo periodo del Bolzano è decisamente sottotono, Angelidis finisce in panca puniti e il Villach centra il vantaggio: è Hickmott a trafiggere Smith con un tiro dalla media distanza. I Foxes fanno fatica a reagire, non riescono a sfruttare un lungo powerplay a seguito di una carica in balaustra ai danni di Halmo, poi nel finale coach Pat Curcio è costretto a giocarsi la carta sesto uomo di movimento: a un minuto e 44 secondi dalla sirena Smith recupera un altro disco, lo apparecchia per Petan che con un gran tiro di prima intenzione pareggia i conti.

Nell’overtime è un buon Bolzano, che va più volte vicino al goal vittoria e suda nel finale quando deve resistere per 50 secondi con l’uomo in meno. Si va ai rigori, il Villach ne segna due su tre, i Foxes soltanto uno e il punto addizionale va ai padroni di casa.

Egger e compagni torneranno sul ghiaccio domenica, alle ore 16, nella tana dei Red Bull Salzburg: anche questo match sarà trasmesso in diretta su Video33.

(L.T.)

EC VSV – HCB Alto Adige Alperia 5 – 4 SO [1-1; 2-2; 1-1; 0-0; 1-0]

Reti: 03:25 Mike Halmo PP1 (0-1); 15:58 Valentin Leiler (1-1); 22:29 Domenic Monardo PP1 (1-2); 25:58 Austin Smith PP1 (1-3); 29:09 Robert Flick PP1 (2-3); 33:55 Valentin Leiler (3-3); 45:28 Jordan Hickmott PP1 (4-3); 58:16 Alex Petan (4-4); Rigore decisivo: Jordan Hickmott

Arbitri: Kellner, Nikolic / Kontschieder, Seewald
Spettatori: 2.469