Il Bolzano chiude il 2018 con una vittoria nel derby contro l’Innsbruck

Foto: © HCB/Simone Femia

Un 2018 storico non poteva chiudersi in altro modo. L’HCB Alto Adige Alperia torna a prendersi i 3 punti nel derby contro l’HC TWK Innsbruck, grazie a un 3 a 1 maturato davanti ai 4.000 del Palaonda. Dopo il botta e risposta tra Deluca e Sedivy nel primo tempo, è MacKenzie a segnare la rete che si rivelerà decisiva, prima del goal a porta vuota nel finale di Petan dopo un terzo tempo di grande sofferenza e tante occasioni sprecate. Con questo successo i Foxes si riprendono il quarto posto in classifica, scavalcando il Salisburgo.

La cronaca. Coach Kai Suikkanen rinuncia al lungodegente Blunden e a Carozza, per turnover, e rivoluziona con successo le linee offensive.

L’Innsbruck parte meglio e mette subito i brividi ai biancorossi, sfiorando il vantaggio con Spurgeon, poco cinico davanti alla porta. I Foxes però fanno del cinismo la loro miglior virtù e al primo powerplay del match, al 05:07, passano a condurre: grande giocata di Campbell, disco al centro per Ivan Deluca e puck alle spalle di Gracnar. Il Bolzano adesso cambia atteggiamento e preme il piede sull’acceleratore, andando a un passo dal raddoppio prima con Crescenzi, poi con un grande wraparound di Miceli, infine con una magia di Nordlund, fermato in extremis dal goalie ospite. A poco più di un minuto dal termine, però, l’Innsbruck colpisce: Sedivy punta il diretto avversario, il puck sfila verso Irving che manca l’intervento e incassa il pareggio. I Foxes rispondono subito con Findlay, ma il suo slapshot al volo termina fuori di un soffio.

In avvio di periodo centrale il Bolzano resiste a fatica al powerplay austriaco, ma riesce anche a rendersi pericoloso con un contropiede di Kuparinen, che chiama Gracnar al grande intervento. Proseguono le occasioni colossali per i biancorossi, che si divorano il nuovo vantaggio per due volte con Crescenzi e poi con Catenacci, fino a quando il meritato 2 a 1 arriva al 35:41: azione capolavoro tra Brace e Petan, disco per Matt MacKenzie che prende la mira e buca Gracnar tra i gambali. L’Innsbruck torna a farsi pericoloso in situazione di quattro contro quattro, con Guimond che chiama Irving all’intervento. Bolzano avanti di una rete dopo 40 minuti.

Terzo tempo di grande tensione, con il Bolzano che non riesce ad allungare nel corso di una lunga doppia superiorità numerica e Irving che in più occasioni deve metterci una pezza. I Foxes avrebbero le occasioni per chiudere la gara, ma Gracnar dice di no a Petan, Frigo e Catenacci, quest’ultimo lanciato a tu per tu con il goalie avversario da un grande assist di Insam. Nel finale gli austriaci provano l’assalto con il sesto uomo di movimento, che si chiude però con il goal a porta vuota di Alex Petan, che chiude il tabellino sul definitivo 3 a 1.

Bernard e compagni saranno nuovamente sul ghiaccio già il giorno di Capodanno, per il match del Messestadion contro i Dornbirn Bulldogs (ore 17:30).

 

HCB Alto Adige Alperia – HC TWK Innsbruck 3 – 1 [1-1; 1-0; 1-0]

Reti: 05:07 Ivan Deluca PP1 (1-0); 18:23 Ondrej Sedivy (1-1); 35:41 Matt MacKenzie (2-1); 59:43 Alex Petan EN (3-1)

Arbitri: Kopetz, Stolc / Nothegger, Pardatscher
Spettatori: 3.950